Come correggere gli errori in WordPress

schermata della dashboard di wordpress

Prima di approfondire i comuni problemi di WordPress e come risolverli, assicurati di eseguire il backup del tuo sito prima di apportare modifiche. In questo modo, se qualcosa va storto e non può essere recuperato con i suggerimenti seguenti, puoi sempre tornare a un punto nel tempo in cui tutto procedeva senza intoppi. I backup possono essere eseguiti dal tuo host web (i provider di hosting di alta qualità lo faranno per te) oppure puoi utilizzare una delle tante soluzioni di plugin WordPress disponibili: Duplicatore, UpdraftPlus, WP-DB-Backup (solo database), BackupBuddy (a pagamento), VaultPress (a pagamento). Qualunque cosa tu scelga, assicurati che sia a posto prima che le cose vadano male. Se dovessi trovarti nella posizione indesiderata di aver bisogno di un backup con il tuo sito già fuori servizio, puoi comunque eseguire il backup del tuo sito manualmente .

Errori comuni di WordPress e loro soluzioni

La cosa più importante di cui hai bisogno quando ti imbatti in uno dei problemi di seguito è una bella testa. Il panico non ti porterà da nessuna parte e potrebbe anche farti prendere decisioni sbagliate. Come vedrai presto, nella maggior parte dei casi le cose non sono così terribili come sembrano e le soluzioni facili da trovare. Inoltre, poiché questi problemi di WordPress sono piuttosto comuni, anche altri hanno dovuto occuparsene e uscire con nervi e siti intatti e così puoi farlo. A parte questo, molto probabilmente avrai bisogno dei seguenti strumenti:

Client FTP

Editor di testo

Tutto bene? Quindi affrontiamo il nostro primo problema, vero?

Errore di analisi o sintassi di WordPress

Questo problema comune di WordPress si verifica più spesso quando si aggiungono frammenti di codice al proprio sito tramite Functions.php . Una volta ricaricato, al posto del tuo sito viene visualizzato qualcosa di simile alla schermata sopra. Non preoccuparti, questo messaggio significa solo che c’è un errore nel tuo codice che deve essere corretto.

Se non sei molto esperto, ti consiglio di richiedere un servizio di assistenza (ecco il migliori servizio di assistenza wordpress)

I browser sono veri e propri stickler per questo genere di cose e generano un attacco simile anche per una parentesi o un punto e virgola mancanti. Per risolverlo, prima di tutto non incollare frammenti di codice nel tuo sito live!

Questo tipo di cose deve prima essere testato in un ambiente di sviluppo, ecco a cosa serve. Tuttavia, se vedi già l’errore sopra riportato, dovrai tornare indietro e correggere ciò che non va nella sintassi.

Fortunatamente, questo non è un gioco di indovinelli poiché il browser ti dirà esattamente con quale file ha problemi e anche in quale linea si verifica l’errore di analisi. Ora tutto ciò che devi fare è accedere al tuo server tramite FTP, cercare il file in questione, fare clic con il pulsante destro del mouse per modificare e trovare la riga che il messaggio di errore indica.

Quindi, correggi la sintassi (se sai come) o elimina o disabilita il codice in questione. Successivamente, salva e carica nuovamente il file, quindi torna al tuo sito, aggiorna la pagina e dovresti essere pronto.

Errore interno del server

Un altro problema comune per i siti Web WordPress è “Errore interno del server” o “500 Errore interno del server”, come viene talvolta chiamato. Fondamentalmente significa che qualcosa è andato storto ma il tuo server non è stato in grado di identificare il problema. Un errore interno del server può avere una serie di ragioni diverse e quindi diversi modi per provare a risolverlo.

Controllare .htaccess Il file .htaccess contiene importanti direttive per il server, come le regole di riscrittura che consentono permalink piuttosto . Può essere danneggiato per errore e quindi causare questo errore. Per verificare se questo è il motivo, accedi al tuo server via FTP e trova il file nella directory principale. Essere consapevoli del fatto che è nascosto per impostazione predefinita, quindi potrebbe essere necessario abilitare “forza mostra i file nascosti” per vederlo.